A Bangkok, a causa di fattori sociali e di uno sviluppo improvviso della città, il fiume Chao Phraya, da vivace luogo di comunità acquatica, ha finito per essere dimenticato dagli abitanti dell’immensa metropoli. Questa situazione, unita alla costante ricerca di spazi verdi per la popolazione, ha portato lo studio Shma Company Limited a proporre una soluzione che innescasse un processo virtuoso: un parco che possa sfruttare la superficie inutilizzata delle chiatte fluviali, per creare un verde itinerante e rivitalizzare l’ambito impoverito del Chao Phraya. Ringraziamo lo studio Shma Company Limited per il materiale fornitoci per questo articolo [ITA/ENG].

[ITA] Lo spazio verde è essenziale per le persone che vivono in una metropoli . Soprattutto, per una città come Bangkok con una popolazione di oltre 11 milioni di abitanti.

La città di Bangkok ha solo 6 metri quadrati di spazio verde per individuo, un valore inferiore allo standard mondiale di 9 metri quadrati. È molto più basso rispetto ad altre città vivibili del mondo. Se la popolazione continuasse ad aumentare, la città sarebbe ancora più affollata con meno verde per gli abitanti. È necessario cercare nuove modalità per creare spazi verdi a Bangkok.

La gente di Bangkok viveva vicino al fiume e utilizzava la barca come principale mezzo di trasporto per la vita quotidiana. Le barche fanno parte delle scene familiari nel panorama acquatico di Bangkok. Tuttavia, dopo che strade e automobili sono state introdotte per modernizzare la città, vengono voltate le spalle al fiume. Sembra che il fiume sia stato eliminato dalla vita delle persone durante il rapido sviluppo della città.

Il fiume Chao Phraya è considerato il più grande corridoio naturale rimasto in questa fitta città e ha un grande potenziale per la creazione di spazi verdi. “Floating Park” ha lo scopo non solo di aumentare lo spazio pubblico verde in città, ma anche di ricollegare le persone al fiume. La rete di parchi galleggianti potrebbe generare una serie di attività, come un parco sul lungofiume, un parco giochi, un impianto sportivo, una fattoria urbana, una sala espositiva, un palcoscenico teatrale, un teatro e uno spazio creativo per i cittadini di Bangkok.

Il concept di Floating Park potrebbe creare una nuova cultura verde sul fiume Chao Phraya semplicemente trasformando una normale chiatta in un parco.

Durante la settimana del design di Bangkok 2018, un prototipo di parco galleggiante è stato assemblato riempiendo la chiatta con terreno e alberi, senza problemi di sovraccarico. Sono stati creati vari spazi per ospitare possibili attività che potrebbero avere luogo nel parco galleggiante. Fra queste vengono incluse il Brain Based Learning (BBL) Playground, che consente ai bambini di sviluppare la forza fisica e mentale in un ambiente creativo; la mini fattoria urbana che mostra la possibilità di produrre cibo autonomamente nel centro della città; “The Cloud” – un’installazione artistica che rappresenta il rapporto tra il cielo e il fiume. Quest’ultima è costituita da salvagenti colorati, che forniscono ombra e sedute a bordo. Il clou è rappresentato dalla mostra fotografica di 16 fotografi tailandesi e stranieri che documentano 14 comunità fluviali in via di sparizione lungo il Chao Phraya.

Questo parco galleggiante diventa un messaggio per comunicare alla società che le chiatte sul fiume potrebbero essere un’altra opzione per aumentare lo spazio verde della città. Può indurre le persone ad apprezzare il fiume e contemporaneamente a trarne beneficio. Diventerebbe anche una piattaforma al servizio dei visitatori per osservare i magnifici scenari lungo il fiume visitare le comunità locali sul corso del fiume, per esplorare approfonditamente le tradizioni e la cultura della Thailandia. Infine, il Floating Park sarà il punto di partenza con il quale in futuro governo, cittadini e istituzioni private potranno cooperare insieme per rivitalizzare il fiume Chao Phraya e la sua comunità in modo sostenibile

[ENG] Green space is essential for people living in a concrete metropolis. Especially, for a city like Bangkok with the population of over 11 million.

Bangkok city has only 6 square meters of green space per person which is lower than the world standard of 9 square meters. It is far lower than other livable cities around the world. If the population keeps increasing, the city would be even more crowded with less green for people. It’s necessary to seek new ways to create green spaces for people in Bangkok.

People in Bangkok used to live by the river and use boat as main mode of transport for day to day life. Floating boat is a familiar scene in Bangkok’s waterscape. However, after roads and cars are introduced to modernize the city, they turn their backs on the river. It seems that the river has been eliminated from people’s life during the rapid city development.

Chao Phraya river is considered to be a largest nature corridor left in this dense city and it has a great potential for green space making. “Floating Park” is aimed not only to increase green public space in the city but also to reconnect people back to the river. Network of Floating Parks could generate variety of activities, such as waterfront park, playground, sports venue, urban farm, exhibition hall, performance stage, theater, and creative space for the citizen of Bangkok.

The Floating Park concept could create a new green culture on Chao Phraya river By just transforming the ordinary sand barge boat into a park.

During the Bangkok design week 2018, a floating park prototype was assembled by filling top soil and trees in the sand barge boat with no issue on loading. Various spaces were created to house possible activities that could happen on the floating park. They include Brain Based Learning (BBL) Playground that allow children to develop physical and mental strength in a creative environment; mini urban farm is to show possibility of producing food by oneself in the middle of the city; “The Cloud” – an art installation is to represent the relationship between the sky and the river. Its made of colorful life buoys, providing shades and sitting area on board. The highlight is the photo exhibition of 16 Thai / Foreigner photographers documenting 14 diminishing water-based communities along Chao Phraya River.

This Floating Park could be a message to tell the society that the barges on the river could be another option to increase green space of the city. It can lead people to appreciate the river, and simultaneously get benefits from it. It also would be the platform for the visitors to see the magnificent scenery along the river, and to visit the local waterfront communities, to explore more about Thailand’s traditions and culture. Lastly, The Floating Park will be the starting point for government, citizens, and private institutions to cooperate together to revitalize Chao Phraya river and its community in a sustainable way in the future.

  • Project: Floating Park
  • Location: Chao Phraya River, Bangkok, Thailand
  • Landscape Architect: Shma Company Limited
  • Completion Year: 2018
  • Site Area: 124 m2
  • Design Director: Yossapon Boonsom
  • Landscape Architect: Parittaporn Sirikojchakorn
  • Horticulturist: Tanee Sawasdee
  • Coordinator: Sattha Ratanasrithong
  • Client & Developer: Thai Creative and Design Center (TCDC)
  • Architect: Meanmoremind Co., Ltd.
  • Contractor: Shop idea Co., Ltd.
  • Softscape Contractor: M.J. Gardens Co., Ltd.
  • Photograph Credits: © Tanee Sawasdee, Napat Pattrayano