Il progetto di West 8 per lo Space Conquerors Park determina una nuova forma di celebrazione in un ambito praticamente non toccato dalla progettazione paesaggistica: i viaggi spaziali. Il parco consiste in una serie di ambienti atti a glorificare le incredibile imprese degli astronauti russi; un luogo che omaggia sia il passato che il futuro dell’esplorazione spaziale, diventando un punto di riferimento per la cultura e l’educazione. Ringraziamo West 8 per il materiale fornitoci per questo articolo [ITA/ENG].

[ITA] West 8 è lieto di annunciare il completamento della prima fase dello Space Conquerors Memorial Park, che ha aperto al pubblico il 12 aprile 2021, a Saratov, in Russia. Il progetto è una collaborazione unica con il Centro di studi urbani dell’Università statale di Mosca Lomonosov guidato da Sergey Kapkov e West 8. Il parco commemorativo è un’impresa epica, che celebra l’approdo di Yuri Gagarin, il primo essere umano ad intraprendere un viaggio nello spazio.

Lo Space Conquerors Park combina diversi siti associati al luogo di atterraggio di Vostok 1, dopo aver completato un’orbita terrestre il 12 aprile 1961.

Eredità cosmica di dimensioni globali, il parco è progettato per essere visto dallo spazio grazie all’ “orbita” luminosa e alla proiezione che raffigura la traiettoria di volo di Gagarin, creata da una linea di elementi led di piccole dimensioni. West 8 ha lavorato a diverse scale, dalle scelte dettagliate dei materiali del Wall of Fame in marmo all’utilizzo delle infrastrutture necessarie per il nuovo punto di riferimento come il nuovo molo / canale di Saratov e le piste ciclabili di collegamento. Inoltre, l’architettura del paesaggio è stata impiegata come motore narrativo per trasmettere e commemorare l’eredità pionieristica dell’ingegneria aerospaziale di Vostok e del programma Cosmos.

Dalla creazione dei Poplar Alleys come sistema di coordinamento interno per collegare il nuovo imbarcadero, la Memorial Plaza e Capsule Landing, alla (ri)creazione del paesaggio originario della steppa di fiori di campo, papaveri e tulipani selvatici, lo Space Conquerors Park omaggia le conquiste dei cosmonauti russi passati, presenti e futuri. Il nuovo punto di riferimento globale è un luogo per cerimonie, contemplazione, patriottismo ed educazione.

Situato sotto la città di Engels, vicino al villaggio di Smelovka, un’area remota del paesaggio russo, la prima fase del parco comprende due luoghi principali: la Memorial Plaza (l’approdo di Yuri Gagarin) e l’area Capsule Landing. Il design del parco incoraggia svariate esperienze per i visitatori con tre distinti ingressi e una vasta gamma di atmosfere. Dalla zona d’ingresso racchiusa e dal punto multimediale all’ampia Memorial Plaza, il team ha creato ricordi indimenticabili e impressionanti per i visitatori del celebre luogo d’atterraggio.

L’inaugurazione è il primo tassello del masterplan, che copre l’intero sito di 240 ettari, e comprende cinque aree principali. West 8 è stato coinvolto nel Concept Design, Schematic Design, supervisione DD e supervisione dei lavori per vari elementi del progetto. MCU ha svolto lavori di adattamento del concept, implementazione del progetto e della documentazione di lavoro, sviluppo di un brand book e di un logo per il parco, progettazione e produzione di tutti gli elementi del parco, supervisione architettonica della costruzione.

Dieci anni fa, non mi sarei mai sognato il progetto commemorativo di Gagarin a Saratov. Yuri Gagarin è uno dei miei eroi d’infanzia. Per noi, per il nostro team russo, il progetto è straordinariamente interessante: il punto d’atterraggio è quasi un luogo sacro. Le pietre miliari dell’ingegneria aerospaziale, la sublime tecnologia russa, hanno dato il via a una nuova era dell’umanità. Quell’ideologia è alla base dell’intero progetto, ma è molto di più! Ha una scala cosmica e questa è l’energia che portiamo in questo progetto davvero unico” (Adriaan Geuze, West 8)

Gagarin è l’uomo che era pronto a morire per la scienza e il progresso. Non sapeva se sarebbe tornato o no, nessuno gli garantiva niente. Questo atto di coraggio è stato compiuto in nome di tutta l’umanità. Deve essere immortalato con questo monumento ‘Parco dei conquistatori dello spazio’. Il Parco sarà organizzato come un memoriale educativo in modo che persone da tutto il mondo possano venire a Saratov e onorare la memoria del grande astronauta” (Sergey Kapkov, Centro di studi urbani)

[ENG] West 8 is delighted to announce the first phase of Space Conquerors Memorial Park, which opened to the public the 12th April 2021, in Saratov, Russia. The project is a unique collaboration with the Center for Urban Studies at Lomonosov Moscow State University Led by Sergey Kapkov, and West 8. The memorial park is an epic endeavor, creating a celebration of the landing place of Yuri Gagarin, the first human to make a journey into space.

The Space Conquerors Park combines several sites associated with the landing place of Vostok 1, after it completed one orbit of Earth on April 12, 1961.

A cosmic legacy with global dimensions, the park is designed to be seen from space thanks to the light “orbit” and the light projection depicting Gagarin’s flight path, created by a line of small-sized led elements. West 8 worked at a variety of scales, from detailed material choices of the marble Wall of Fame to employing the necessary infrastructure for the new landmark location such as the new Saratov Pier / Canal and connecting bike paths. In addition, landscape architecture was employed as a narrative driver to convey and commemorate the trailblazing aerospace engineering legacy of Vostok and the Cosmos program.

From the creation of the Poplar Alleys as an internal coordination system to connect the new boat landing, Memorial Plaza and the Capsule Landing, to the (re-)creation of the original Steppe landscape of wildflowers, poppies, and field tulips, Space Conquerors Park brings to life the achievements of past, present, and future Russian cosmonauts. The new global landmark is a place for ceremony, contemplation, patriotism, and education.

Located under the city of Engels, near the village of Smelovka, a remote area of the Russian Landscape, phase one of the park includes two main locations: the Memorial Plaza (the landing place of Yuri Gagarin) and the Capsule Landing area. The park design encourages a variety of visitor experiences with three distinct entrances and a vast variety of atmospheres. From the enclosed entrance zone and media point to the expansive Memorial Square, the team have created unforgettable and impressive memories for visitors to the sacred landing site.

The opening is the first piece of the master plan, which covers the entire 240-hectare site, and includes five main areas. West 8 was involved in the Concept Design, Schematic Design, DD supervision, and Construction Supervision for various elements of the design. MCU carried out work on the adaptation of the concept, implementation of design and working documentation, development of a brand book and a logo for the park, design, and production of all elements of the park, architectural supervision of construction.

Ten years ago, I would have never dreamt of the Gagarin memorial project in Saratov. Yuri Gagarin is one of my childhood heroes. For us, for our Russian team, the project is extraordinarily interesting: the landing ground is almost a sacred place. The milestones of aerospace engineering, sublime Russian technology, started a new era of mankind. That ideology is the basis for the entire project, but the project is so much more! It has a cosmic scale and this is the energy we bring into this truly unique project” (Adriaan Geuze, West 8)

Gagarin is the man who was ready to die for the science and progress. He did not know whether he would come back or not, no one guaranteed him anything. This act of bravery was accomplished in the name of all mankind. It must be immortalized with this monument ‘Park of the Conquerors of Space’. The Park will be organized as an educational memorial so that people from all over the world can come to Saratov and honor the memory of the great spaceman” (Sergey Kapkov, Center for Urban Studies)

  • Project: Space Conquerors Park
  • Designers: West 8 + Center for Urban Studies
  • Location: Ėngel’s, Saratov region, Russia
  • Year: 2021
  • Lead Landscape Architects and Masterplanner: West 8
  • Founding Partner: Adriaan Geuze,
  • Project Manager: Inna Tsoraeva
  • Architect: Nazar Dutko
  • Lighting and Industrial Designer: Perry Maas
  • Local Design: Center for Urban Studies at Lomonosov Moscow State University Led by Sergey Kapkov
  • Head of the Center: Sergey Kapkov;
  • Project team lead: Evgenii Pisarev
  • Project manager: Daria Kirpichnikova
  • Head: Ilya Ishchenko, Dmitry Panin;
  • Lead Designer: Ekaterina Sannikova;
  • Architect: Nikita Grachev, Тatiana Shaga, Maria Zenkina
  • Lighting: Philips
  • Furniture design: West 8 together with Center for Urban Studies
  • Pavilion design: NOVOE architects (concept); WOWHAUS bureau (construction documents)
  • Monument and Landscape restoration: IGIT LLC
  • Construction: CNIIPROMGRAJDANPROEKT, LLC
  • Photo: © Space Conquerors Park